“…La felicità è come il sonno che non arriva se ci pensi troppo”

Che cos’è la felicità? Come la si può raggiungere? Interrogativi questi che da sempre ci spingono a vagare, a ricercare quel qualcosa in più che ci faccia stare bene, che ci dia quell’appagamento, quella serenità che spesso non abbiamo. Nel libro di Chirstine Orban “Ricordati di essere felice” (edito Piemme, 2011), la ricerca della felicità, Continua a leggere

Intervista ad Angela Ceraso: la scrittura come esigenza dell’anima

BIOGRAFIA Angela Ceraso nasce a Napoli nel 1978; accanita lettrice ha sempre coltivato la passione per la scrittura, riuscendo a cimentarsi in diversi generi e conquistando l’attenzione del lettore. Il suo stile è stato giudicato da molti espressivo, piacevole, scorrevole, figurativo, armonioso, capace di tracciare ogni aspetto dell’animo umano. Nel novembre 2005 il suo primo Continua a leggere

Come si scrive un curriculum vitae

Ho letto centinaia di curricula e avendo fatto selezione del personale per alcuni anni, posso spiegare come si scrive un curriculum vitae che attiri l’attenzione e possa permettere di ottenere un colloquio. Sarò molto diretto e chiaro. Per prima cosa io non seguo il formato europeo, o quello standard. Riflettiamo: lo scopo di un curriculum Continua a leggere

Il correttore di bozze

Dopo aver scritto un romanzo, un racconto o un saggio, risulta sempre utile, o quanto meno necessario se si vuole presentare il proprio scritto a una casa editrice, interpellare un correttore di bozze. Questi è un professionista che, avendo approfondite conoscenze in merito alla grammatica, alla sintassi, e in generale alla lingua italiana, interviene sul Continua a leggere

L’utilizzo della virgola prima della e

Scrivendo, a volte, può capitare di domandarsi se prima o dopo la congiunzione e si possa mettere la virgola. Presto detto. Premettendo che la e serve a congiungere due elementi o parti della frase e che la virgola ha invece lo scopo opposto, cioè di dividere, entrambi potranno coesistere solo in circostanze particolari. L’uso generale Continua a leggere

Kafka: figli e genitori

“Naturalmente nella realtà le cose non possono essere calzanti come gli esempi della mia lettera, la vita è più che un gioco di pazienza…“ Franz Kafka, nella sua Lettera al padre, scritta nel 1919 e pubblicata postuma nel 1952, mai consegnata al destinatario, apre il suo cuore, in maniera quasi struggente, raccontando del difficile rapporto Continua a leggere

Libri 2014: la lettura ai tempi della crisi

Nonostante l’intero settore editoriale, in Italia, sia fortemente in crisi, dato che emerge dal rapporto dell’Aie presentato a Francoforte, è possibile trovare una nota positiva nell’aumento della vendita degli e-book. I testi digitali sono molto apprezzati grazie allo sviluppo di una serie di supporti (gli e-book reader) che permettono di scaricare e inserire al loro Continua a leggere

Parole con “CI” e “CE”

Ecco alcune regole grammaticali riguardanti le parole con  cie e ce e quelle con gie e ge, che seguono la stessa regola:   I nomi terminanti in cia, gia, al plurale —> cie, gie (farmacia—> farmacie; bugia—> bugie).   I nomi terminanti in cia, gia, preceduta da vocale, al plurale —-> cie, gie (camicia—> camicie; Continua a leggere

Di cosa parla la Divina Commedia?

La Divina Commedia è senza alcun dubbio una delle opere letterarie più belle mai scritte. La sua peculiarità, che poi rappresenta anche il suo punto di forza, è far risaltare il cammino dell’uomo attraverso un percorso diretto alla comprensione delle azioni che si commettono durante la vita, in quanto ogni tipo di comportamento ha poi Continua a leggere

Schema per scrivere un libro

Schema per scrivere un libro 1. Creare un indice, decidendo quelli che saranno gli argomenti e le vicende che si dovranno trattare; 2. Sviluppare i singoli argomenti individuati; 3. La prima fase deve essere lasciata alla massima libertà di espressione e di contenuto; 4. Dopo avere “buttato giù” tutte le idee, effettuare una prima rilettura Continua a leggere